Marche, Spiaggia
 
 

Dettaglio Legge Regionale

LEGGE REGIONALE 28 marzo 1995, n. 25
(B.u.r. 3 aprile 1995, n. 24)

Classificazione:
C.4.2
TERRITORIO - AMBIENTE E INFRASTRUTTURE - OPERE PUBBLICHE - Disciplina degli appalti

Modificazioni ed integrazioni alla L.R. 5 novembre 1992, n. 49 concernente: Norme sui procedimenti contrattuali regionali.

Articolo 4
1. L'articolo 6 della L.R. 5 novembre 1992, n. 49, è sostituito dal seguente:
"Art. 6 - (Deliberazioni a contrattare)
1. La stipulazione dei contratti deve essere preceduta da apposita deliberazione indicante:
a) il fine che con il contratto si intende perseguire;
b) l'oggetto, la forma di contrattazione prescelta, l'ammontare e la specificazione dell'entità dei mezzi economici disponibili nel bilancio e della disponibilità dei mezzi finanziari necessari nei tempi stabiliti per l'intera opera e per stralci funzionali, il responsabile e i tempi del procedimento, i tempi di esecuzione, le penalità per eventuali ritardi, le capacità economiche e tecniche richieste alle imprese, i limiti di ricorso al subappalto, nelle forme previste dalla legislazione nazionale e le altre clausole ritenute essenziali.
2. Il responsabile del procedimento, in conformità a quanto previsto dalla L.R. 26 aprile 1990, n. 30, sottopone all'esame della giunta regionale il progetto di deliberazione a contrattare e, ottenuta l'approvazione, adotta tutti gli atti relativi alla formazione, all'aggiudicazione e alla stipulazione del contratto. Cura inoltre gli adempimenti relativi alle fasi di progettazione e svolge la vigilanza sull'esecuzione del contratto.
3. La deliberazione a contrattare è assunta dalla giunta regionale, su conforme parere della commissione consiliare permanente, ai sensi e nei limiti di cui all'articolo 88 della L.R. 30 aprile 1980, n. 25.
4. Per gli enti dipendenti dalla Regione, le disposizioni dei precedenti commi si applicano intendendo sostituiti alla giunta regionale e ai suoi servizi il corrispondente organo deliberante e il corrispondente servizio degli enti stessi.
5. Per gli enti locali resta salvo quanto previsto, in materia di deliberazioni a contrattare, dalle norme statutarie e regolamentari dettate in attuazione della legge 8 giugno 1990, n. 142 e quanto previsto, in materia di responsabili del procedimento, dalle norme dettate in attuazione della legge 7 agosto 1990, n. 241".

Nota relativa all'Articolo 4:
MODIFICA TESTUALE della legge regionale n. 49 del 1992 Articolo 6

Gli altri articoli della Legge
[1] [2] [3] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23]
 
 
 
Consiglio regionale Assemblea legislativa – P.zza Cavour, 23 60121 Ancona - C.F. 80006310421 - Tel. 071/22981 - Fax -071/2298539