Testata sito

 

AUTONOMIA DIFFERENZIATA, IL PRESIDENTE MASTROVINCENZO INCONTRA IL MINISTRO STEFANI. Nel corso dell’assemblea plenaria della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative, svoltasi questa mattina a Roma, che ha affrontato la tematica relativa a quanto previsto dall’art.116 della Costituzione italiana. La richiesta delle Marche verrà esaminata insieme a quelle di Umbria, Toscana e Piemonte

Per Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna l’iter relativo all’autonomia differenziata è già a buon punto, mentre per Marche, Umbria, Toscana e Piemonte l’esame della richiesta verrà affrontato nelle prossime settimane, con un primo incontro già fissato per il prossimo 26 luglio. Lo ha confermato al Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, il Ministro per gli affari regionali, Erika Stefani, nel corso del’assemblea plenaria della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative, svoltasi a Roma.
Al centro del dibattito, infatti, proprio il tema dell’autonomia, in base a quanto previsto dal terzo comma dall’art.116 della Costituzione, dove si contempla il riconoscimento di forme e condizioni particolari di autonomia per le Regioni a statuto ordinario.
“Le Marche, dopo l'approvazione in Consiglio regionale di uno specifico atto amministrativo, avvenuta nel maggio scorso - sottolinea Mastrovincenzo - hanno già avviato questo percorso, avanzando la richiesta al Governo di una maggiore autonomia su alcune competenze specifiche come internazionalizzazione, tutela e sicurezza del lavoro, istruzione tecnica e professionale, ambiente ed infrastrutture, tutela della salute e protezione civile. Un passo importante che sarà in grado di fornire nuovo impulso e nuovi strumenti di lavoro alla nostra regione”.

A.Is.
Comunicato n.181, Venerdì 20 Luglio 2018
 

 
 
CONSIGLIO REGIONALE  Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421

>