Leggi e regolamenti regionali
Estremi del documento | Vai al testo storico |Iter della legge


Atto:LEGGE REGIONALE 09 dicembre 2013, n. 46
Titolo:Disposizioni finalizzate ad incentivare l’integrazione istituzionale e territoriale
Pubblicazione:( B.U. 19 dicembre 2013, n. 99 )
Stato:Vigente
Tema: ORDINAMENTO ISTITUZIONALE
Settore:ENTI LOCALI - AUTONOMIE FUNZIONALI
Materia:Disposizioni generali

Sommario




Art. 1
(Finalità)

1. Al fine di incentivare l’integrazione istituzionale e territoriale, la Regione concede gli ausili finanziari, i contributi o i vantaggi economici o patrimonialmente valutabili, di qualunque genere, previsti dalla normativa regionale, nel rispetto dell’ordine di priorità indicato negli articoli 2 e 3.


Art. 2
(Priorità relative ai Comuni)

1. Nel caso di contributi a favore dei Comuni, l’ordine di priorità è il seguente:
a) Comuni risultanti da fusione;
b) forme associative fra Comuni, costituite mediante Unione di comuni o convenzione, per l’esercizio delle funzioni o dei servizi oggetto dell’ausilio finanziario, del contributo o del vantaggio economico, comunque denominato, in conformità alla normativa regionale concernente le dimensioni territoriali ottimali ed omogenee per lo svolgimento, da parte dei Comuni medesimi, delle funzioni fondamentali.


Art. 3
(Priorità relative agli altri enti pubblici)

1. Nel caso di contributi a favore degli enti pubblici operanti nelle materie di competenza regionale, diversi da Comuni, hanno priorità quelli che si associano per le finalità oggetto dell’ausilio finanziario, del contributo o del vantaggio economico, comunque denominato.


Art. 4
(Modalità di applicazione)

1. La Giunta regionale determina i criteri e le modalità di applicazione degli articoli 2 e 3.


Art. 5
(Disposizione transitoria)

1. La deliberazione di cui all’articolo 4 è adottata entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.