IL CARCERE RIAPRE LE PORTE ALLA POESIA

Torna il progetto “Ora d’aria” sostenuto dal Garante e dal Comune di Ancona nell’ambito del Festival internazionale “La Punta della Lingua”. Il 23 luglio Guido Catalano a Montacuto . In programma anche un’iniziativa per bambini in agenda per il 29 a San Severino Marche

Ripartono le attività trattamentali in carcere e lo fanno attraverso la poesia. Incontro con lo scrittore Guido Catalano in programma per il prossimo 23 luglio presso l’istituto penitenziario di Montacuto, così come previsto nell’ambito del Festival internazionale “La Punta della Lingua”. L’iniziativa, che rientra nel progetto “Ora d’aria” sostenuto dal Garante dei diritti con il Comune di Ancona, negli scorsi anni ha già visto Catalano confrontarsi con i detenuti attraverso alcuni progetti promossi dallo stesso Garante, che hanno permesso di concretizzare interventi educativi e formativi di sensibilizzazione alla lettura, alla scrittura ed allo sviluppo delle potenzialità creative. L’iniziativa riguarderà, fino al prossimo mese di settembre, tutti gli istituti penitenziari delle Marche
Nel corso dell’azione di monitoraggio, svolta in questi mesi sia per via telematica e ultimamente in presenza, Nobili ha più volte auspicato la ripresa delle attività trattamentali, ritenute importanti anche in funzione del reinserimento dei detenuti nella società, una volta terminata la pena. Ma per questa edizione del Festival, l’attenzione del Garante riguarderà anche il mondo dei bambini con l’iniziativa “La Punta della linguaccia” che si terrà il 29 luglio a San Severino Marche.
Il Festival “La punta della Lingua”, nato nel 2006, è proposto dall’associazione Nie Wiem con la coorganizzazione del Comune di Ancona e la collaborazione di diversi enti. Quest’anno verrà proposta una versione “speciale”. Attraverso il progetto “Comuni – Canti”, infatti, non si fermerà soltanto al capoluogo regionale, ma estenderà i suoi eventi ad altri territori, in particolate alle zone colpite dal terremoto con appuntamenti ospitati a San Severino Marche. L’iniziativa è in agenda dal 29 al 20 luglio e dal 5 al 9 agosto.

A.Is.
Comunicato n.151, Lunedì 13 Luglio 2020