Testata sito

 

CONSIGLIO IN DIRETTA/3

CRESCE IL NUMERO DELLE DONNE CHE SI RIVOLGONO AI CENTRI ANTI-VIOLENZA Passa da 409 a 534 il numero delle segnalazioni ai CAV, l'autore della violenza per il 40% dei casi è composto da mariti, per il 21% da conviventi, ex conviventi e fidanzati. Gli interventi dell'assessora Manuela Bora e dei due relatori del Report Elena Leonardi e Francesco Micucci. Conclusioni del presidente Ceriscioli.

L'assessora Manuela Bora ha illustrato in Aula il Report 2018 sulla violenza di genere, con i dati raccolti dall’Osservatorio regionale politiche sociali, sulla base delle rilevazioni dei cinque Centri antiviolenza delle Marche, strutturati a livello provinciale. Sono state 534 le donne che si sono rivolte ai Centri antiviolenza delle Marche, rispetto alle 409 del 2017. La violenza segnalata è prevalentemente “domestica”, consumata all'interno delle relazioni familiari. Il 40% di chi commette maltrattamenti è composto da mariti; il 21% da conviventi, ex conviventi e fidanzati. Rispetto al passato cresce la percentuale delle donne con figli che hanno assistito o subito violenza (il 94% ha figli minorenni, il 52,5% maggiorenni o anche maggiorenni). “La decostruzione degli stereotipi” è il punto di partenza secondo l'assessora Bora che ha riconosciuto quanto la costruzione di una rete di tutela e protezione costruita nella regione per aiutare le vittime ad uscire dal silenzio stia portando a risultati evidenti. Sono seguiti gli interventi dei due relatori del Report, per la Commissione sanità. Il consigliere Francesco Micucci ha fatto un appello agli uomini non violenti a partecipare a tutte le iniziative per diffondere una nuova cultura e le donne a coinvolgerli in questa riflessione. Per la consigliera Elena Leonardi, referente anche del Comitato per il controllo e la valutazione delle politiche, importante non rendere queste occasioni “riti sterili”, far crescere la consapevolezza che si può e si deve chiedere aiuto attraverso un percorso culturale. In chiusura il presidente della Giunta Luca Ceriscioli ha definito il fenomeno “un'emergenza confermata dai numeri e dalle statistiche”, come sottolineato dal presidente Mattarella, e ha invitato a proseguire con iniziative che educhino a considerare la differenza un valore.
(l.v.)
Giovedì 28 Novembre 2019
 

 
 
Consiglio - Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421