Testata sito

 

CITTADINANZA GLOBALE E SOSTENIBILITA’

Approvata la proposta di legge sottoscritta dall’assessore Manuela Bora. Via libera anche per quella, ad iniziativa del consigliere Andrea Biancani, che prevede alcune modifiche alla normativa sul compostaggio dei rifiuti e sull’utilizzo dei fitosanitari. Parere favorevole da parte del Consiglio, tornato a riunirsi in Aula dopo tre mesi di sedute in videoconferenza, per diverse mozioni. Esaminata una serie di interrogazioni ed effettuate due nomine

Dopo tre mesi di sedute in videoconferenza il Consiglio regionale è tornato a riunirsi al completo nell’Aula di Palazzo Leopardi. Approvate le proposte di legge riguardanti gli “Interventi per la promozione dell'educazione alla cittadinanza globale ed alla cultura della sostenibilità” (ad iniziativa della consigliera Manuela Bora), alcune modifiche alla normativa sul compostaggio dei rifiuti e sull’utilizzo dei fitosanitari (iniziativa Andrea Biancani) e variazioni alla legge sull’attività del Garante dei diritti (a firma Francesco Giacinti). Approvate diverse mozioni, effettuate due nomine ed esaminata una serie di mozioni.

CITTADINANZA GLOBALE

Approvata con 22 voti favorevoli e 4 contrari (i consiglieri della Lega) la proposta di legge, ad iniziativa della consigliera Manuela Bora (Pd), concernente interventi di promozione dell’educazione alla cittadinanza globale (ECG) ed alla cultura della sostenibilità. La legge, illustrata dai consiglieri Gino Traversini (Pd) e Piergiorgio Fabbri (M5S), trova sua naturale cornice di riferimento nelle raccomandazioni dell’UNESCO sui temi dell’educazione, della comprensione e della cooperazione internazionale, della pace, dei diritti umani e del rispetto delle libertà fondamentali. La legge unisce a queste tematiche quelle della intercultura e dello sviluppo sostenibile, individua un ambito di azione e definisce un programma triennale di interventi. Gli attori coinvolti nell’attuazione della legge sono quelli istituzionali, ma anche il mondo produttivo, dell’associazionismo e dell’informazione che partecipano di diritto o invitati alla istituenda Consulta per l’educazione alla cittadinanza globale. Ogni due anni verrà organizzata una Giornata regionale sull’educazione alla cittadinanza globale al fine di favorire la massima partecipazione al processo di programmazione e sensibilizzazione. Le risorse nel Bilancio di previsione 2020/2022 per l’applicazione della legge sono pari a 50mila euro per il 2021 e 50mila per il 2022. Via libera con voto unanime anche all'adeguamento della legge sul Garante dei diritti della persona, dopo lo stralcio della parte relativa alle proposte di modifica della legge elettorale.

RIFIUTI E FITOSANITARI

Due sono le norme regionali in materia ambientale che necessitavanodi un adeguamento in base ai rilievi critici formulati dal dipartimento degli Affari regionali e delle Autonomie. Per tale motivo sono state entrambe fatte oggetto di modifiche da parte del Consiglio regionale. Nel primo caso si tratta della legge sul compostaggio della frazione organica dei rifiuti (n.4/2020) nella parte in cui si prevedono agevolazioni tariffarie anche nei confronti delle utenze che conferiscono ai sistemi di compostaggio di prossimità (restano valide, a seguito dell’adeguamento, le agevolazioni per i sistemi di autocompostaggio e compostaggio di comunità). La seconda legge oggetto di modifica è la n.9/2020 in materia di divieto di utilizzo di prodotti fitosanitari nelle zone di tutela assoluta e di rispetto delle acque superficiali e sotterranee destinate al consumo umano. L’adeguamento suggerito dal dipartimento fa riferimento alla necessità di subordinare il divieto di utilizzo dei prodotti indicati nella tabella allegata alla legge alla approvazione da parte della Regione del Piano di utilizzazione previsto dall’art.94 del d.lgs 152/2006. Entrambi gli adeguamenti sono stati recepiti attraverso l’approvazione all’unanimità della proposta di legge 363, illustrata dai consiglieri Sandro Bisonni (Verdi) e Peppino Giorgini (M5S).

MOZIONI APPROVATE

Approvata all’unanimità la mozione proposta dal capogruppo di Fdi, Elena Leonardi, e sottoscritta nel corso della discussione anche da numerosi consiglieri di maggioranza e opposizione, che impegna la Giunta a chiedere urgentemente il riconoscimento dello stato di emergenza e calamità naturale per i comuni più colpiti dalla violenta ondata di maltempo che si è abbattuta sul territorio marchigiano tra il 18 e il 20 maggio scorso 2020 provocando ingenti danni e compromettendo intere annate produttive agricole.
Nel proseguimento dei lavori via libera unanime anche per la mozione sottoscritta dal consigliere Cinquestelle Peppino Giorgini riguardante le criticità riscontrate nel Servizio di prevenzione e sicurezza sul lavoro (Spasal) delle cinque aree vaste. Disco verde inoltre per l’atto di indirizzo “Libero accesso alle donne negli stadi e nelle strutture sportive” presentata dai consiglieri Urbinati, Talè e Bora.
L’introduzione dell’insegnamento nelle scuole secondarie di secondo grado della materia "Prevenzione degli infortuni sul lavoro e sicurezza nei luoghi di lavoro". E' quanto si chiede attraverso una mozione, proposta dal vicepresidente dell’Assemblea legislativa Renato Claudio Minardi, approvata all’unanimità. L’atto invita la Giunta a promuovere "iniziative volte alla sensibilizzazione, giornate di studio e confronto, attività didattiche in materia di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro da organizzare anche in collaborazione di enti, istituzioni, associazioni e parti sociali". Via libera anche per la mozione del consigliere di Italia Viva Federico Talè volta a estendere la vendita dei prodotti dei caseifici artigianali in tutta la regione. Nel proseguimento della seduta disco verde per l'atto di indirizzo dei Cinquestelle Peppino Giorgini e Gianni Maggi che impegna l'Esecutivo regionale ad attivarsi presso il Governo e Istituzioni competenti per la modifica dell’orario di apertura al pubblico degli sportelli di riscossione Agenzia Entrate delle sedi di Ascoli Piceno e Fermo.

NOMINE

Il Consiglio regionale ha proceduto a due nomine di spettanza. Fabio Ferrigno è stato eletto con nove voti di preferenza quale Revisore unico dell’Ente regionale per il diritto allo studio (ERDIS). Hanno inoltre ricevuto preferenze Marco Ottaviani (3), Enrico Maria Reiner (4), Andrea Biekar (1), Antonio Gitto (1) e Patrizia Ruffini (1). Il consigliere e assessore regionale Fabrizio Cesetti sarà invece nuovo componente del Consiglio direttivo dell’Associazione Università per la Pace, avendo ottenuto sei preferenze. Hanno ricevuto voti i consiglieri Romina Pergolesi (3), Mirco Carloni (2), Boris Rapa (2), Sandro Bisonni (1), Renato Claudio Minardi (1).


Redazione Ufficio Stampa
Martedì 9 Giugno 2020
 

 
 
Consiglio - Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421