APPROVATA LEGGE SUI CONTRATTI DI FIUME

Nel corso della seduta ordinaria via libera anche all'istituzione dell'area del servizio sociale in Asur per gli assistenti sociali. Accolte quattro mozioni che sollecitano risorse e servizi per lo sviluppo delle aree interne.
FIUMI, AGGIORNATA LA LEGGE SULLA GESTIONE
Approvate all'unanimità, con 21 voti a favore, alcune modifiche alla legge regionale del 2012 "Norme in materia di gestione dei corsi d'acqua". La proposta di legge, a iniziativa dei consiglieri Giancarli, Biancani, Bisonni, Giorgini, Giacinti, Rapa e Micucci, riconosce e promuove i Contratti di fiume, strumenti volontari di programmazione strategica e partecipata, introdotti nel 2006 con il Codice nazionale dell'Ambiente, per una corretta gestione delle risorse idriche, la valorizzazione dei territori fluviali e il loro sviluppo sostenibile. Attualmente nelle Marche sono stati avviati 11 contratti di fiume (quattro quelli in fase avanzata, Foglia, Esino, Misa Nevola e Musone) che rappresentano quasi il 40% del territorio regionale, coinvolgendo associazioni ambientaliste, imprenditori, agricoltori, soggetti interessati e Comuni, riuniti in un Tavolo tecnico costituito e coordinato dalla Regione. L'obiettivo, oltre alla manutenzione ordinaria e straordinaria, come hanno sottolineato entrambi i relatori della pdl, Enzo Giancarli (Pd) e Peppino Giorgini (M5s), è quello di promuovere una gestione più omogenea, partecipata e attenta alla conservazione dell’ecosistema naturale, alla salvaguardia delle biodiversità, al miglioramento e alla valorizzazione delle aree circostanti il corso dei fiumi. Per l'attuazione degli interventi la legge prevede uno stanziamento di 30mila euro.

ASSISTENTI SOCIALI, ISTITUITO DIPARTIMENTO ASUR
Via libera del Consiglio regionale alla proposta di legge a iniziativa del consigliere regionale Federico Talè (Iv) "Modifica alla legge regionale 20 giugno 2003, n. 13 Riorganizzazione del servizio sanitario regionale". La legge, illustrata in Aula dai relatori Talè e Sandro Zaffiri (Lega), è stata approvata con 16 voti a favore, con 4 astensioni, e istituisce il Dipartimento del servizio sociale professionale dell'Asur, nel quale confluiranno gli assistenti sociali dipendenti. Definiti anche i Dipartimenti di area vasta delle professioni infermieristiche-ostetriche, tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

AREE INTERNE E MONTANE, ACCOLTE QUATTRO MOZIONI
La tutela e il rilancio delle aree interne e montane al centro di quattro mozioni abbinate e approvate dall'Assemblea legislativa. “Sostegno alle aree montane disagiate” a iniziativa del consigliere Luca Marconi (Udc), approvata con 21 voti a favore, sollecita interventi economici e fiscali, con particolare attenzione per le piccole attività economiche nelle aree montane. L'atto di indirizzo “Sostegno economico per le aree interne” a firma del consigliere Sandro Bisonni (Verdi), approvato con 16 voti a favore, elenca le misure governative adottate per lo sviluppo economico del sud (“resto al sud”, “ smart & start”), chiedendo alla Giunta regionale di intervenire per estenderle anche alle aree interne delle Marche. "Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Fondo per i Comuni del Cratere Sisma 2016" è la mozione presentata dal consigliere Piero Celani (FI) approvata con 19 voti a favore, la quale propone di ampliare ai Comuni del Cratere le stesse risorse straordinarie aggiuntive riconosciute dal Governo nazionali ai Comuni delle Provincie di Bergamo, Cremona, Lodi e Piacenza. La mozione, proposta dai consiglieri del Pd Minardi, Mastrovincenzo, Traversini, Micucci, "Nuova vita per le aree interne struttura portante del paesaggio italiano e marchigiano e per una ripartenza forte di presidi di immenso valore sociale, culturale, storico, economico ed ecologico" è stata approvata con 18 voti a favore e 2 contrari. Oltre a rilanciare una serie di leggi e provvedimenti già in essere, la mozione invita alla collaborazione tra tutti i livelli istituzionali per sostenere l'economia e contrastare lo spopolamento delle aree interne, anche attraverso premialità e contributi per l'acquisto di prime abitazioni. Tra le sollecitazioni, quella di trasformare la strategia delle aree interne in una politica strutturale con risorse aggiuntive. Nel corso del dibattito sono intervenuti numerosi consiglieri e l'assessore Sciapichetti.

SESSIONE ISPETTIVA
La sessione ispettiva si è aperta con la risposta dell'assessore al turismo Pieroni all'interrogazione a firma del consigliere Minardi (Pd), "DGR. n.752 del 16 giugno 2020 - Richiesta di nuova ripartizione dei contributi per progetti di accoglienza e valorizzazione turistica a favore dei comitati provinciali dell'Unione nazionale pro-loco d'Italia (UNPLI)". La vicepresidente Anna Casini ha risposto all'interrogazione a iniziativa del consigliere Maggi (M5s) "Guardia medica turistica – Riduzione postazioni di Sirolo e Numana" e di seguito a due quesiti in tema di infrastrutture a iniziativa del consigliere Giancarli (Pd) "Superstrada Ancona-Perugia: apertura del tratto Borgo Tufico – Albacina – Genga" e a firma della consigliera Leonardi (FdI) "Caos Autostrada A14 nelle Marche: la Regione ha intenzione di chiedere azzeramento dei pedaggi?".

ATTI DI INDIRIZZO
Approvata all'unanimità con 15 voti a favore la mozione a iniziativa dei consiglieri Micucci (Pd) e Busilacchi (Art.1) “Condanna dei fatti verificatisi durante il convegno Anpi al liceo scientifico Da Vinci di Civitanova Marche”. L'atto di indirizzo si riferisce a quanto avvenuto nella scuola secondaria civitanovese lo scorso 28 novembre, quando alcune classi durante un incontro della sezione locale dell'Anpi hanno lasciato l'Aula Magna e impegna la Giunta regionale a contrastare comportamenti affini al revisionismo storico. Via libera con 5 voti a favore e 4 astenuti alla mozione a iniziativa del consigliera Leonardi (FdI) “Interventi di prevenzione e contrasto alla Droga e alle Dipendenze Patologiche” che impegna l'esecutivo a destinare maggiori risorse per la lotta alle tossicodipendenze e alle dipendenze patologiche, programmando anche campagne di sensibilizzazione e informazione. In chiusura di seduta l'Aula ha approvato la mozione a iniziativa del consigliere Sandro Bisonni (Verdi) “Assunzione di personale medico per il PPI di Tolentino” con la quale si chiede di “dare urgenti indicazioni agli uffici ASUR competenti affinché sia garantita nelle ore diurne l’attività H12 del PPI di Tolentino tramite l’impiego di personale medico esclusivamente dedicato al PPI medesimo, anche tramite specifico concorso per l’individuazione, a tempo indeterminato, di idonee professionalità”. Via libera all'unanimità anche all'atto di indirizzo a firma del consigliere Piero Celani (FI) “Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Compenso straordinario ai farmacisti”. La mozione, presentata il 29 aprile scorso, chiede di “stabilire un riconoscimento economico di carattere straordinario e temporaneo, quale remunerazione del disagio e del rischio a cui sono stati esposti tutti gli operatori farmacisti a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19”.


Mercoledì 8 Luglio 2020