Testata sito

 

ULTIMA SEDUTA DELLA X LEGISLATURA

Nel corso dei lavori consiliari, conclusi in tarda serata, sono stati approvati diversi atti amministrativi e numerose proposte di legge.

TECNICHE SALVAVITA DI DISOSTRUZIONE PEDIATRICA, UNA LEGGE PER DIFFONDERLE
In apertura di seduta l'Assemblea ha accolto l'inserimento all'ordine del giorno di alcune proposte di legge e di atti amministrativi, su proposta della conferenza dei Capigruppo. I lavori sono iniziati con la discussione della proposta di legge "Diffusione delle tecniche salvavita di disostruzione pediatrica e di rianimazione cardiopolmonare" a iniziativa dei consiglieri Leonardi (Fd'I), Busilacchi (Art.1), Volpini (Pd), Pergolesi (Gruppo misto). Approvata all'unanimità, con 20 voti a favore, la legge, relatori i consiglieri Volpini (Pd) e Leonardi (Fd'I), presidente e vicepresidente della commissione salute, incentiva e valorizza la diffusione di tecniche che possono salvare i minori in caso di ostruzione faringea. Coinvolte le famiglie, il personale scolastico docente e non docente ed i collaboratori della Regione che operano nel territorio regionale nei servizi educativi per l’infanzia, gli asili nido pubblici e privati, le scuole per l’infanzia, le scuole dell’obbligo, le scuole secondarie di secondo grado. La legge è finanziata con 20mila euro per realizzare corsi di formazione e campagne informative, soprattutto nelle scuole, per le quali vengono anche riconosciute premialità. Istituita la "Giornata regionale dedicata alla diffusione della conoscenza delle tecniche di disostruzione in età pediatrica e di rianimazione cardiopolmonare", fissata per il 23 aprile.

DISTURBI COMPORTAMENTO ALIMENTARE, APPROVATA LA LEGGE
Via libera con 24 voti a favore alla proposta di legge “Disposizioni relative alla presa in carico delle persone con disturbi della nutrizione e dell'alimentazione o del comportamento alimentare”, testo unificato che recepisce le proposte a iniziativa dei consiglieri Pd Micucci, Giacinti, Volpini, Casini “Disposizioni in materia di disturbi del comportamento alimentare", dei consiglieri Talè (Italia Viva) e Pergolesi (Gruppo Misto) “Organizzazione e disciplina della presa in carico delle persone con disturbi della nutrizione e dell'alimentazione (DA)”, e infine a iniziativa del consigliere Talè (Italia Viva) “Disposizioni relative alla presa in carico delle persone con disturbi della nutrizione e dell'alimentazione”. La legge, relatori Talè e Pergolesi, disciplina la rete di presa in carico della persone con disturbi della nutrizione e dell'alimentazione, una problematica che coinvolge circa 40 mila persone nelle Marche. Obiettivo generale è garantire precocità di diagnosi, omogeneità di presa in carico sul territorio regionale, continuità assistenziale, equità di accesso, appropriatezza e qualità delle cure nell’ambito di una rete integrata che operi secondo un modello multidimensionale e multiprofessionale. Nella rete creata dalla legge, che riprende la Delibera di Giunta 247 del 2015, sono coinvolti medici di base, ambulatori specialistici, strutture ospedaliere e residenziali, associazioni. La legge definisce inoltre i livelli di assistenza e la composizione del personale. Sarà attivato un tavolo tecnico di coordinamento Regionale.

INDIRIZZI PER POLITICHE REGIONALI DI INCLUSIONE, SOSTEGNO AL LAVORO, LOTTA ALLA POVERTA'
L'Assemblea legislativa ha approvato la proposta di legge "Indirizzi per la programmazione delle politiche regionali in materia di inclusione sociale, sostegno al lavoro e lotta alla povertà”. L'atto è il testo unificato che recepisce la pdl ad iniziativa dei consiglieri Busilacchi (Art.1), Marconi (Udc), Rapa (Socialisti), Tale' e Urbinati (Italia Viva) e dei consiglieri del Pd Giacinti, Mastrovincenzo, Biancani, Traversini, Giancarli, Micucci, Minardi, Volpini "Sostegno all'inserimento lavorativo e interventi per l'occupabilità” e la pdl a iniziativa dei consiglieri Fabbri e Giorgini (M5s), Maggi e Pergolesi (G) “Disposizioni regionali sul reddito minimo garantito”. La legge stabilisce che “le risorse assegnate alla regione Marche attraverso gli strumenti individuati nel quadro della programmazione europea successiva al 2020, nel rispetto dei vincoli da questa stabiliti, sono prioritariamente destinate ad azioni e misure che favoriscono l’inclusione sociale, l’inserimento e il reinserimento lavorativo e la lotta alla povertà, anche al fine di sostenere l'efficace implementazione del reddito di cittadinanza e, più in generale, di analoghi strumenti adottati a livello regionale o statale”.

EDILIZIA, AGGIORNAMENTI LEGISLATIVI PER SISMICA E RICOSTRUZIONE
Via libera all'unanimità alla proposta di legge a iniziativa del consigliere Biancani (Pd) "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 4 gennaio 2018, n. 1 'Nuove norme per le costruzioni in zone sismiche nella regione Marche' ". La proposta, relatori Biancani e Giorgini (M5s), introduce alcuni aggiornamenti e recepisce quanto previsto dal decreto "Sblocca Cantieri" del 2019. Tornano a far capo alla Regione, non più ai Comuni, sia la funzione relativa al rilascio della preventiva autorizzazione sismica per gli interventi “rilevanti“ per la pubblica incolumità, sia del procedimento di deposito del progetto con successivo controllo a campione, richiesto per gli interventi di minor rilevanza. Sempre in tema di edilizia, con 20 voti a favore l'Assemblea legislativa ha approvato la proposta di legge “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 8 ottobre 2009, n. 22 (Interventi della Regione per il riavvio delle attività edilizie al fine di fronteggiare la crisi economica, difendere l'occupazione, migliorare la sicurezza degli edifici e promuovere tecniche di edilizia sostenibile) e alla legge regionale 2 agosto 2017, n. 25 “Disposizioni urgenti per la semplificazione e l’accelerazione degli interventi di ricostruzione conseguenti agli eventi sismici del 2016, così come modificate dalla legge regionale 28 maggio 2020, n. 19” a iniziativa del consigliere Biancani (Pd), di cui sono relatori i consiglieri Giacinti (Pd) e Giorgini (M5s). La pdl introduce un aggiornamento che esplicita formalmente l'allineamento delle due leggi regionali ai casi e ai limiti previsti dal piano paesaggistico elaborato congiuntamente con il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Accolta la richiesta di pregiudiziale sollevata dal consigliere Maggi (Gruppo Misto) per la proposta di atto amministrativo relativa alla modifica del Piano di gestione integrata delle zone costiere.

AREE MONTANE DISAGIATE, APPROVATA PROPOSTA DI LEGGE PER I SERVIZI POLIFUNZIONALI
All'unanimità è stata approvata la proposta di legge a firma dei consiglieri Marconi (Udc), Traversini (Pd), Malaigia (Lega), Celani (FI), Fabbri (M5S), Rapa (Uniti per le Marche-socialisti), Busilacchi (Art.1), Tale' e Urbinati (Italia Viva) "Interventi straordinari a favore delle aree montane disagiate". La legge, relatori Traversini (Pd) e Malaigia (Lega), è finanziata con 200 mila euro e prevede che la Regione conceda contributi alle Unioni montane per garantire la presenza sul territorio comunale di bancomat servizi polifunzionali, attraverso gli uffici postali, le edicole, gli esercizi commerciali, i ristoranti, o le tabaccherie o anche con spazi appositi messi a disposizione dal pubblico dagli enti locali o da Associazioni.

ISTITUITA LA GIORNATA "CARLO URBANI"
Ogni anno il 29 marzo sarà celebrata nelle Marche la Giornata "Carlo Urbani". E' quanto stabilisce la proposta di legge a iniziativa dei consiglieri Mastrovincenzo, Minardi, Celani, Rapa, Carloni, Sciapichetti, Giancarli, Giacinti, Pergolesi e Maggi, approvata all'unanimità dal Consiglio regionale con 22 voti a favore. La ricorrenza, come spiegato dai due relatori Giancarli e Maggi, sarà celebrata con iniziative organizzate sul territorio dalla Giunta regionale e dall’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa, per promuovere la conoscenza e la divulgazione dell’opera e della vita del medico di Castelplanio, scomparso il 29 marzo del 2003 dopo aver contratto il virus della Sars che per primo isolò. La legge, finanziata con 10 mila euro, riconosce lo scienziato marchigiano "una figura emblematica della lotta alle disuguaglianze nell’accesso alle cure mediche, delle azioni di contrasto alla diffusione delle pandemie, della solidarietà internazionale in campo sanitario".

APPROVATA VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE
Via libera del Consiglio regionale alla proposta di legge a iniziativa della Giunta regionale “Variazione generale al bilancio di previsione 2020/2022 ai sensi del comma 1 dell’ articolo 51 del Decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118” – (1° provvedimento)”. L'atto, di cui sono relatori il presidente della commissione bilancio Giacinti (Pd) e il vicepresidente Maggi (Gruppo misto), si rende necessario per apportare al bilancio le variazioni richieste dai dirigenti delle strutture organizzative regionali competenti e modifica alcune tabelle. Accolti inoltre diversi emendamenti. La pdl è stata approvata con 11 voti a favore, 4 contrari e 1 astenuto. Nel corso della discussione della proposta di atto amministrativo “Modifiche ed integrazioni alla deliberazione dell’Assemblea legislativa 26 gennaio 2010, n.145 concernente: “Piano di tutela delle acque (PTA). Decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, articolo 121”” è stata sospesa la seduta dopo la verifica della mancanza del numero legale richiesta dal consigliere regionale Sandro Bisonni (Verdi).

APPROVATE IN CHIUSURA DI SEDUTA QUATTRO PROPOSTE DI ATTO AMMINISTRATIVO
Al termine della sospensione di un'ora, la seduta è stata riaperta con il via libera a maggioranza alla proposta di atto amministrativo a firma dei consiglieri Giacinti e Cesetti (Pd) “Modifiche ed integrazioni alla deliberazione dell’Assemblea legislativa 26 gennaio 2010, n.145 concernente: “Piano di tutela delle acque (PTA). Decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, articolo 121””. L'atto, relatori Giacinti e Zaffiri (Lega), modifica alcuni parametri di riferimento per lo smaltimento dei reflui industriali provenienti da impianti di trattamento. Approvate infine a maggioranza tre proposte di atto amministrativo a iniziativa della Giunta regionale, aggiunte all'ordine del giorno nel corso dei lavori. La “Modifica della deliberazione dell'Assemblea legislativa 9 dicembre 2014, n. 115: Piano regionale di edilizia residenziale (triennio 2014/2016). Legge regionale 16 dicembre 2005, n. 36, come modificata dalla deliberazione dell'Assemblea legislativa 27 dicembre 2016, n. 45” interviene sulla gestione delle graduatorie per l'assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica nei piccoli comuni. Approvate anche due modifiche alla programmazione dei fondi comunitari, in particolare relative all'articolo 6 del POR FSE 2014/20 e del POR FESR 2014/20 per contrastare gli effetti dell'emergenza Covid-19, per un totale di 37 milioni di euro.


Venerdì 31 Luglio 2020
 

 
 
Consiglio - Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421