SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE, AGGIORNAMENTO IN DIRETTA / 3

Il Consiglio regionale approva le modifiche alla normativa sul sistema delle politiche abitative. Introdotti nuovi criteri e riserve per l’assegnazione degli alloggi a giovani, nuclei familiari monoparentali, Forze dell’ordine, Vigili del fuoco e vittime di violenza domestica. Modifiche anche alle cause di decadenza.
Il Consiglio regionale, dopo oltre cinque ore di confronto e dibattito, ha approvato a maggioranza (19 voti a favore e 9 contrari) la proposta di legge che introduce modifiche al sistema delle politiche abitative, con particolare riferimento ai criteri di assegnazione degli alloggi popolari. Il testo, frutto della sintesi di due proposte di legge abbinate, la prima a iniziativa dei consiglieri del gruppo Lega, la seconda a firma del gruppo FdI, interviene sui parametri per l’accesso agli alloggi di edilizia residenziale pubblica agevolata e sovvenzionata, aggiornando la legge regionale del 2005. Previste quote specifiche di riserva sull’assegnazione degli alloggi per le famiglie monoparentali, le categorie dei giovani (nuclei familiari composti da soggetti al di sotto dei 35 anni), degli appartenenti alle Forze dell’ordine e al Corpo dei Vigili del Fuoco, delle vittime di violenza domestica. Vengono introdotte modifiche alle cause di decadenza delle assegnazioni, in particolare per i soggetti che hanno subito condanne per reati specifici. La votazione della proposta conclude l'esame avviato nella scorsa seduta. Oltre ai due relatori, il presidente della Terza commissione gestione del territorio e ambiente Andrea Maria Antonini (Lega) per la maggioranza e la consigliera regionale Anna Casini (Pd) per la minoranza, hanno partecipato al confronto nel corso della votazione degli articoli e degli emendamenti rappresentanti di tutti i gruppi consiliari.


SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE, AGGIORNAMENTO IN DIRETTA /2
In avvio dei lavori il Presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, ha invitato l'Aula ad osservare un minuto di silenzio in ricordo di Luca Bernardi, scomparso pochi giorni fa all'etŕ di 35 anni e impegnato nella difesa dei diritti dei malati affetti come lui da distrofia muscolare. "Un guerriero, un esempio vivente di chi ha fatto della malattia un punto di forza" - ha evidenziato il Presidente Latini. Avviata subito dopo la votazione delle nuove norme sul riordino delle politiche abitative.

SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE, AGGIORNAMENTO IN DIRETTA / 1
In apertura dei lavori l'Assemblea legislativa riprende oggi la discussione, avviata nella scorsa seduta, sulle "Modifiche alla legge regionale 16 dicembre 2005, n. 36 (Riordino del sistema regionale delle politiche abitative) e alla legge regionale 27 dicembre 2006, n. 22 (Modificazioni ed integrazioni alla l.r. 16 dicembre 2005, n. 36: "Riordino del sistema regionale delle politiche abitative"). L'ordine del giorno prosegue con le interrogazioni a risposta immediata e con una lunga serie di atti ispettivi e proposte di mozione.
Martedì 13 Luglio 2021