ACQUAROLI, LATINI E MANGIALARDI “GRANDI ELETTORI”
Designati dal Consiglio regionale i tre delegati che parteciperanno all'elezione del Presidente della Repubblica in rappresentanza della Regione Marche. La seduta si è aperta con il ricordo del Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. Approvate due mozioni all'unanimità su malattie rare e per gli educatori professionali.
ELETTI I DELEGATI REGIONALI PER L'ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
L'Assemblea legislativa ha provveduto a designare i tre delegati che parteciperanno all'elezione del Presidente della Repubblica, come previsto dalla Costituzione (art. 85). Sono stati candidati e votati Francesco Acquaroli, Presidente della Giunta regionale, Dino Latini, Presidente del Consiglio regionale, e Maurizio Mangialardi, Capogruppo del Partito democratico. Il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, ha convocato il Parlamento con i 58 delegati regionali in seduta comune per il prossimo 24 gennaio, la prima votazione è in programma alle ore 15.00.

IN AULA IL RICORDO DEL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, DAVID SASSOLI
Con gli interventi dei rappresentanti di tutti i gruppi consiliari, introdotti dal Presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, l'Assemblea legislativa ha ricordato in apertura di seduta il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, scomparso nella notte tra il 10 e l'11 gennaio all'età di 65 anni. «L'abnegazione, la coerenza, lo spirito europeista, l'impegno affinché ogni cittadino potesse sentirsi partecipe delle istituzioni europee», alcuni dei tratti sottolineati dal Presidente Latini che ha ricordato la capacità di Sassoli di rilanciare e di valorizzare il Parlamento europeo nel corso della pandemia, con richiami all'identità comune e all'importanza di sostenersi a vicenda. Citate anche le visite di Sassoli a Palazzo delle Marche, l'ultima risalente al settembre del 2016 per partecipare ad un incontro dedicato alle politiche sociali.
Sono intervenuti il consigliere Antonio Mastrovincenzo (Pd) e i capigruppo Renzo Marinelli (Lega), Marta Ruggeri (M5s), Jessica Marcozzi (FI), Giacomo Rossi (Civici Marche), Carlo Ciccioli (FdI). In chiusura, dopo le parole del Presidente dalla Giunta Francesco Acquaroli, è stato osservato un minuto di silenzio. Comuni in tutti gli interventi gli attestati di stima e di riconoscenza per le doti morali, politiche e umane del Presidente Sassoli. Listato a lutto il Gonfalone in Aula della Regione Marche.

SESSIONE ISPETTIVA E ATTI DI INDIRIZZO, APPROVATE ALL'UNANIMITA' DUE MOZIONI
La seduta del Consiglio regionale è proseguita con la sessione ispettiva e l'esame degli atti di indirizzo. Alle interrogazioni a risposta orale, dedicate a temi sanitari, formativi e infrastrutturali, hanno fornito risposta gli assessori Saltamartini, Aguzzi e Castelli. Via libera unanime, con 27 voti a favore, alla mozione dedicata all'istituzione di un tavolo tecnico in tema di malattie rare, a iniziativa dei consiglieri Lupini, Ruggeri (M5s) e Santarelli (RinasciMarche). L'atto impegna il Presidente e la Giunta a dar vita all'organismo, prevedendo al suo interno i rappresentanti delle associazioni dei pazienti e della società civile, gli esperti clinici e accademici, i rappresentanti istituzionali, i rappresentanti ASUR, i rappresentanti del Dipartimento Regionale Salute e del Dipartimento Regionale Politiche Sociali e i referenti del Centro di Coordinamento Regionale Malattie Rare. Via libera unanime in chiusura dei lavori, con 24 voti a favore, alla mozione "Integrazione scolastica: incremento educatori professionali", a firma dei consiglieri Lupini, Ruggeri (M5s) e Santarelli (Rinasci Marche). L'atto di indirizzo impegna l'assessore competente a prevedere nel prossimo bilancio congrue risorse per prevedere un numero adeguato di educatori professionali, coadiuvando gli Ambiti territoriali sociali per una distribuzione uniforme in tutto il territorio regionale.
L.V.



Mercoledì 12 Gennaio 2022