ISTITUITA "MARCHE AGRICOLTURA PESCA"
Ricerca e innovazione cardini del nuovo organismo a servizio delle imprese che sostituisce l'Assam. Modificato lo status giuridico in ente pubblico non economico. Ridefinite funzioni e attività dell'Agenzia. Ampliate le competenze al settore ittico. Nasce l'Osservatorio regionale della pesca marittima
Il Consiglio regionale ha approvato dopo una lunga discussione, con 19 voti a favore, 9 contrari e un voto di astensione, la proposta di legge a iniziativa della Giunta regionale che istituisce l'Agenzia per l'innovazione nel settore agroalimentare e della pesca 'Marche Agricoltura Pesca'. Un soggetto nuovo in sostituzione dell'Assam chiamato a svolgere servizi e attività nei comparti agricolo, agroalimentare, ittico, forestale, della tartuficoltura e dell'allevamento. Obiettivo della nuova natura giuridica, d'ora in poi ente pubblico "non economico" dotato di un Consiglio di amministrazione con 5 componenti, è quello di svolgere un’attività più agile e in maggior raccordo con la programmazione regionale complessiva. La riforma riconosce un ruolo di primo piano a ricerca, sperimentazione, innovazione, fornendo nuovi servizi alle imprese al fine di favorirne la crescita, lo sviluppo e la competitività. L'Agenzia svolgerà in sintesi due ruoli, quello di facilitatore dell’innovazione e il secondo dedicato al servizio fitosanitario e agrometeorologico. Nasce inoltre l'Osservatorio regionale per la pesca marittima. La legge, ad iniziativa della Giunta regionale, è stata illustrata in Aula dai relatori Jessica Marcozzi (FI) per la maggioranza e Andrea Biancani (Pd) per la minoranza. Sottolineato dalla maggioranza l'aspetto innovativo dell'Agenzia e il sostegno che potrà dare alle imprese, valorizzando le eccellenze dell'agricoltura e della pesca. Nel corso del dibattito sono stati discussi numerosi emendamenti, la maggior parte a firma del Pd, che chiedevano modifiche sullo status giuridico, il Cda e la gestione del personale.
In chiusura di seduta l'assessore Mirco Carloni ha risposto a tre interrogazioni a risposta immediata dedicata alle attività produttive e ai sostegni alle imprese.
L.V.
Martedì 10 Maggio 2022