ALLUVIONE NELLE MARCHE, VITTIME E DANNI INGENTI IN DIVERSI COMUNI
Dichiarazione del Presidente del Consiglio regionale sulle conseguenze dell'eccezionale ondata di maltempo che nella giornata di giovedì 15 settembre ha investito i territori delle province di Ancona e Pesaro Urbino. Cordoglio, vicinanza alle famiglie e l'auspicio di mettere in campo la massima unità d'intenti
Dichiarazione del Presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, sulle conseguenze dell’ondata di maltempo che ha investito le Marche nella giornata di giovedì 15 settembre.


Il Presidente del Consiglio regionale interviene sulle conseguenze dell’ondata di maltempo registrata giovedì 15 settembre.
“Una catastrofe si è abbattuta sulle Marche. L’impeto dell’alluvione - evidenzia - ha lasciato profonde ferite in alcuni Comuni del territorio a Nord della regione. Il nostro pensiero è principalmente per le vittime e per le loro famiglie, a cui vanno le più sentite condoglianze e la vicinanza dell’Assemblea legislativa tutta. Ci sarà poi il tempo per una valutazione oggettiva dei danni e di una responsabile lettura di quelle che sono le azioni da mettere sul tappeto per la salvaguardia del territorio”.
Il Presidente fa presente che “non mancheremo di seguire l’evolvere della situazione in stretto contatto con l’Esecutivo regionale e con i responsabili della nostra Protezione civile, che si sono subito attivati per fronteggiare, con i mezzi e le risorse a disposizione, quanto stava accadendo. E’ proprio in momenti come questo che occorre attivare la massima unità d’intenti nell’interesse della comunità marchigiana che è, e resta, il nostro principale impegno”.

A.Is.
Venerdì 16 Settembre 2022