Leggi e regolamenti regionali
Estremi del documento | Vai al testo storico |Iter della legge


Atto:REGOLAMENTO REGIONALE 4 gennaio 2007, n. 1
Titolo:Regolamento per il trattamento di dati sensibili e giudiziari della Giunta regionale, delle Aziende del servizio sanitario regionale, degli Enti e delle Agenzie regionali e degli altri Enti controllati e vigilati dalla Regione in attuazione del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (articolo 20, comma 2, e articolo 21, comma 2)
Pubblicazione:(B.U. 18 gennaio 2007, n. 6)
Stato:Vigente
Tema: ORDINAMENTO ISTITUZIONALE
Settore:AMMINISTRAZIONE REGIONALE
Materia:Attività amministrativa

Sommario




Art. 1
(Oggetto)

1. Il presente regolamento, ai sensi degli articoli 20 e 21 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, identifica i tipi di dati e le operazioni eseguibili da parte della Giunta regionale, nonché da parte delle Aziende del servizio sanitario della Regione, degli enti e agenzie regionali e degli altri enti per i quali la Regione esercita poteri di indirizzo e controllo, compresi gli enti che fanno riferimento a due o più Regioni, nello svolgimento delle loro funzioni istituzionali, con riferimento ai trattamenti di dati sensibili e giudiziari effettuati per il perseguimento delle rilevanti finalità di interesse pubblico individuate da espressa disposizione di legge, ove non siano legislativamente specificati i tipi di dati e le operazioni eseguibili.

Art. 2
(Disposizioni generali)

1. Ai fini del presente regolamento si applicano le definizioni contenute nell’articolo 4 del d.lgs. 196/2003.
2. Il trattamento dei dati avviene nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dell’interessato ed è compiuto quando, per lo svolgimento delle finalità di interesse pubblico, non è possibile il trattamento dei dati anonimi oppure di dati personali non sensibili o giudiziari.

Art. 3
(Tipi di dati e di operazioni eseguibili)

1. I dati sensibili e giudiziari oggetto di trattamento, le finalità di interesse pubblico perseguite, nonché le operazioni eseguibili sono individuati, per i soggetti titolari di cui all’articolo 1, nelle schede contenute negli allegati al presente regolamento, di seguito elencati.

Allegato A
(schede da A1 a A3, da A6 a A33 e A39):
Giunta regionale;
Agenzie ed enti regionali, enti vigilati e controllati dalla Regione:
Agenzia regionale per la protezione ambientale delle Marche (ARPAM);
Istituto zooprofilattico sperimentale;
Agenzia regionale sanitaria, altre agenzie e istituti scientifici in ambito sanitario;
ASSAM;
ERSU;
ERAP (ex IACP);
Autorità di bacino regionali ed interregionali, limitatamente al territorio delle Marche;
Consorzi di bonifica;
Enti parco;
IPAB e Agenzie servizi alla persona;
ERF.


Allegato B
(schede da B1 a B41):
ASUR;
Azienda ospedaliera Ospedali riuniti Umberto I, Torrette, Lancisi, Salesi di Ancona;
Azienda ospedaliera San Salvatore di Pesaro;
INRCA;
Aziende universitarie di qualsiasi tipo e natura operanti nell’ambito del servizio sanitario nazionale.


Art. 4
(Aggiornamento)

1. Con apposito regolamento del Consiglio regionale viene aggiornata e integrata periodicamente l’identificazione dei tipi di dati e di operazioni eseguibili.

Art. 5
(Pubblicazione nel Bollettino ufficiale e diffusione su internet)

1. Il presente regolamento è pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione e reso disponibile in Internet, sul sito web della Giunta regionale.

Art. 6
(Allegato A)

Allegato A (Articolo 3, comma 1)

Allegato acquisito in formato pdf


Art. 7
(Allegato B)

Allegato B (Articolo 3, comma 1)

Allegato acquisito in formato pdf 661 Kb


Art. 8
(Allegati A e B - indice)

Indice degli allegati A e B.

Allegato acquisito in formato pdf