Testata sito

 

GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO: APPROVATO PIANO TRIENNALE, RISORSE PER 5,6 MILIONI

La Regione Marche riconosce lo stato di emergenza per i cambiamenti climatici con due atti di indirizzo, impegno prioritario per politiche eco-sostenibili ed economia circolare. Via libera unanime alla legge su pescaturismo e ittiturismo e agli interventi per il cinema documentario con San Benedetto, terra di Libero Bizzarri, capofila.

GAP: OK AL PIANO REGIONALE INTEGRATO 2019/2021
Approvata con 18 voti a favore, 3 contrari (Malaigia, Zura Puntaroni, Zaffiri - Lega nord) e 1 astenuto (Busilacchi - Articolo 1) la proposta di atto amministrativo della Giunta regionale "“Piano regionale integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio da Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) e da nuove tecnologie e social network (dipendenze digitali). Legge regionale 7 febbraio 2017, n. 3, articolo 9, comma 1”. L'atto, presentato dai relatori Luca Marconi (Udc) ed Elena Leonardi (Fd'I), stanzia per il triennio 2019-2021 5,64 milioni di euro, circa 1,88 milioni per ciascuna annualità. Il 55% delle risorse sarà destinato per prevenzione e informazione, il 37% per consulenza, ascolto, presa in carico, cura e riabilitazione, il 6% per la formazione e il restante 2% per il monitoraggio del fenomeno e la valutazione delle politiche. Il precedente Piano 2017-2018 è stato finanziato con 2.632.850 euro e l'impegno effettivo è stato al 31 dicembre 2018 di 2.579.712 euro, per un totale di 78 azioni finanziate. Nel 2018 nelle Marche, secondo i dati emersi dallo studio GAPS (Gambling Adult Population Survey) svolto dal CNR-Istituto di Fisiologia Clinica su commissione della Regione Marche (campione 8650 questionari inviati a residenti di 25 comuni), ha giocato d’azzardo il 40,9% della popolazione di età compresa tra 15 e 74 anni.

CAMBIAMENTI CLIMATICI, APPROVATE DUE MOZIONI SULLO STATO DI EMERGENZA
L'Aula approva due mozioni abbinate sulla dichiarazione dello stato di emergenza per i cambiamenti climatici, una a firma del consigliere Sandro Bisonni (Verdi) "Riconoscimento dello stato di emergenza climatica" , approvata con 12 voti a favore e 3 contrari, e la seconda a firma dei consiglieri Pd Urbinati, Minardi, Mastrovincenzo, "Riconoscimento dello stato di emergenza climatica ed ambientale", che ha ottenuto il via libera con 11 voti a favore e 3 contrari. Entrambi gli atti di indirizzo sottolineano gli effetti del surriscaldamento globale e l'importanza di incentivare comportamenti virtuosi per la tutela dell'ambiente, alla Regione si chiede di coordinare e rafforzare ulteriormente le azioni per il contrasto del cambiamento climatico, promuovendo politiche e programmi eco-sostenibili e investendo nell'economia circolare.

VIA LIBERA UNANIME ALLA PROPOSTA DI LEGGE SU PESCATURISMO E ITTITURISMO
L'Assemblea legislativa ha approvato all'unanimità, con 20 voti a favore, la proposta di legge “Promozione della multifunzionalità nel settore della pesca marittima e del turismo marittimo”, ad iniziativa dei consiglieri Fabio Urbinati (Pd), Luca Marconi (Popolari Marche - Udc), Boris Rapa (Uniti per le Marche – Socialisti) e Francesco Micucci (Pd). La pdl, tra le prime in Italia, presentata in Aula da Urbinati, relatore di maggioranza, e da Piero Celani (FI), relatore di opposizione, promuove l'apertura della pesca alla ricettività turistica. Il pescaturismo, l'attività di ospitare persone che non fanno parte dell'equipaggio per finalità turistico-ricreative, come ad esempio la pesca sportiva, potrà essere integrato, specifica la legge, dalla ristorazione a bordo e a terra, con l’utilizzo privilegiato, grazie anche ad accordi di filiera promossi con la Regione, di prodotti di origine locale. La legge definisce anche l'ittiturismo e l'accoglienza con la formula del “boat and breakfast”, pernottamento e prima colazione a bordo delle imbarcazioni attraccate in porto. Previste anche attività di carattere didattico e ricreativo per la valorizzazione degli aspetti socio-culturali della pesca.



CINEMA DOCUMENTRIO: SI' UNANIME ALLA LEGGE PER INCENTIVARLO E DIFFONDERLO
Via libera unanime (20 voti a favore) alla proposta di legge "Interventi di sostegno e di valorizzazione del cinema documentario nella regione Marche" a firma del consigliere Fabio Urbinati (Pd). La legge, relatori Urbinati e Gianni Maggi (M5s), riconosce il valore comunicativo di questo genere cinematografico, incentivandone la conoscenza e la diffusione, con un finanziamento di 30mila euro per organizzare corsi, seminari, eventi, attività didattiche. In particolare il comune di San Benedetto del Tronto, città di origine di Libero Bizzarri, scomparso nel 1986, e sede dal 1993 del Festival a lui dedicato, viene riconosciuto “Città della produzione del documentario cinematografico”.

SESSIONE ISPETTIVA, TRA I QUESITI IL CANTIERE GALLERIA MONTECASTELLO E I SITI MARCHIGIANI DELLA WHIRPOOL.
La sessione ispettiva si è aperta con la discussione di due interrogazioni a risposta immediata. A
a iniziativa del consigliere Gianluca Busilacchi (Articolo 1) l'interrogazione “Trasferimento temporaneo uffici amministrativi Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Ancona”. L'atto spiega che la maggior parte dei dipendenti amministrativi nei primi mesi del 2020, in attesa di realizzare la nuova sede dell'ospedale Salesi, sarà trasferita in Via della Tecnica, alle Palombare, in una proprietà privata per un affitto annuo di circa 160.000,00 euro. Sul quesito è intervenuto l'assessore al bilancio Cesetti che ha spiegato che al momento non sono disponibili immobili di proprietà regionale che possano ospitare gli uffici.
I consiglieri Piero Celani e Jessica Marcozzi (FI) hanno presentato l'interrogazione "Stop cantiere lavori sulla Salaria - Tratto Trisungo-Valgarizia”, dove, da circa due mesi, risultano interrotte le opere sulla galleria Montecastello, lungo la strada statale 4 Salaria, fra Arquata del Tronto e Acquasanta Terme. La vicepresidente Casini ha assicurato che la Regione si sta occupando della questione e che nei prossimi giorni è previsto un incontro con il Ministro alle infrastrutture Paola De Micheli. A seguire è stato discusso il quesito a firma del capogruppo della Lega Sandro Zaffiri su "Nuova cucina dell'Ospedale di Torrette". La vicepresidente Casini, leggendo le risposte alle interrogazioni sulla sanità indirizzate al presidente Ceriscioli non presente in Aula, ha annunciato che il costo totale dell'adeguamento ammonterà a circa 3,5 milioni di euro. Il consigliere Enzo Giancarli (Pd) ha interrogato il Presidente della Giunta sulle "iniziative a salvaguardia dei dipendenti degli stabilimenti marchigiani della Whirpool", dopo la scelta della multinazionale di interrompere la produzione nello stabilimento di Napoli. Giancarli ha chiesto aggiornamenti sullo stato di attuazione del piano industriale nei siti di Melano (Fabriano) e Comunanza e se si stanno predisponendo misure per preservare i livelli occupazionali previsti dall'accordo dell'ottobre scorso, considerata anche l'offerta ai dipendenti di incentivi per l'esodo volontario. L'assessore al lavoro Bravi ha spiegato che la multinazionale, in base agli incontri avvenuti, ha intenzione di mantenere l'impegno nelle Marche, con la volontà di far rientrare anche un ramo di produzione di lavatrici, attualmente in Polonia.

ATTIVITA' VENATORIA, APPROVATA PROPOSTA DI REGOLAMENT0 IN CHIUSURA DI SEDUTA
La modifica aggiorna il regolamento sulle aziende faunistico-venatorie e sulle aziende agrituristiche.
In chiusura di seduta il Consiglio regionale ha approvato la proposta di regolamento a iniziativa della Giunta regionale "Modifica del regolamento regionale 9 ottobre 1995, n.41 Disciplina delle aziende faunistico- venatorie e delle aziende agri-turistico venatorie". L'aggiornamento, approvato con 15 voti a favore e 3 contrari, prevede che "La caccia da appostamenti fissi è consentita, nel rispetto della normativa statale e regionale vigente, ai proprietari o conduttori dei fondi compresi nell’azienda faunistica. Qualora gli appostamenti non siano preesistenti alla costituzione dell’azienda, la caccia è consentita ai soggetti di cui al comma 10, previo consenso del titolare dell’azienda stessa". La proposta è stata inserita all'ordine del giorno con procedura d'urgenza approvata dall'Aula.
(l.v.)
Mercoledì 2 Ottobre 2019
 

 
 
Consiglio - Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421