Testata sito

 

IMPRESE MARCHIGIANE IN PRIMO PIANO

Nel corso dei lavori approvate una risoluzione sulla situazione economica determinata dall’emergenza Coronavirus, diverse mozioni, e le proposte di legge sul talento contemporaneo e di modifica dellla normativa sul commercio. In apertura, chiesto dal Presidente Mastrovincenzo, un minuto di silenzio per le vittime del Coronavirus dell’ultima settimana. Nuova seduta prevista per il 30 aprile.

Si è aperta con un minuto di silenzio per le vittime del Coronavirus di questa settimana, chiesto dal Presidente Antonio Mastrovincenzo, la quarta seduta in videoconferenza del Consiglio regionale. Nel corso dei lavori approvata una risoluzione sul sostegno alle imprese nell’emergenza Coronavirus, diverse mozioni, e le proposte di legge sul talento contemporaneo e di modifica dellla normativa sul commercio. Prima di avviare i lavori, il capogruppo della lega, Sandro Zaffiri, ha chiesto al Presidente di “farsi protagonista nei confronti della Giunta regionale, affinché vengano assunti provvedimenti urgenti e indifferibili per gli imprenditori e per l’economia marchigiana”

RISOLUZIONE SULL’EMERGENZA ECONOMICA

Verifica di tutte le risorse regionali disponibili, riprogrammazione dei fondi europei, ampliamento di quello per i prestiti agevolati a imprese e lavoratori autonomi. E sul versante turismo, abbassamento del canone concessorio, riduzione dell'Iva e agevolazioni fiscali, contributi economici per la sanificazione. Sono alcune delle proposte contenute nella risoluzione (che prende le mosse dalle tre mozioni presentate dai consiglieri Minardi, Mastrovincenzo, Giacinti e Traversini, Urbinati e Talè) approvata dal Consiglio regionale con 22 voti e 5 contrari per sostenere con misure straordinarie il sistema economico marchigiano. L'atto riconosce le Marche una delle regioni più colpite a livello nazionale dall'emergenza sanitaria da Covid-19, con conseguenze economiche che si vanno ad aggiungere a quelle causate dal sisma, ancora da superare. Le firme sono quelle di Renato Claudio Minardi, Antonio Mastrovincenzo, Francesco Giacinti, Gino Traversini, Enzo Giancarli, Francesco Micucci (Pd), Federico Talè, Fabio Urbinati (Italia Viva) Peppino Giorgini, Romina Pergolesi, Gianni Maggi (M5s), Sandro Bisonni (Verdi), Gianluca Busilacchi (Art. 1), Boris Rapa (Uniti per le Marche). Nel corso del dibattito sono intervenute tutte le forze politiche e gli assessori Moreno Pieroni e Fabrizio Cesetti, che hanno fornito il quadro della situazione su quanto sta facendo il governo regionale. Lo stesso Cesetti ha annunciato “una manovra corposa". Critiche da parte dei gruppi di opposizione che hanno lamentato la mancanza di azioni concrete. Approvata all’unanimità anche la mozione del consigliere Urbinati sulla riapertura della pesca sportiva e ricreativa marittima e nelle acque interne. Parere favorevole per quelle a firma Luca Marconi (Udc) sul rinvio della scadenza del pagamento per il finanziamento delle partite Iva delle aree terremotate (anno 2016); Elena Leonardi (Fdi) sulle misure di rilancio del turismo; Francesco Micucci (Pd) sul settore diporto marchigiano. Respinte le altre dell’opposizione.

MOZIONI

Prima di procedere all’approvazione della risoluzione il Consiglio ha esaminato le diverse mozioni, presentante da consiglieri di maggioranza e opposizione, sulla situazione economica determinata dall’emergenza Coronavirus. Tre quelle del consigliere Fabio Urbinati (Italia Viva). La prima (sottoscritta anche Federico Talè) riguardava il sostegno alle imprese marchigiane, mentre le altre due facevano riferimento alla situazione dei titolari di concessione demaniali marittime ed alla riapertura della pesca sportiva e ricreativa. Ancora tre le mozioni del gruppo della Lega (Sandro Zaffiri, Marzia Malaigia, Mirco Carloni, Luigi Zura Puntaroni) sulla sospensione degli adempimenti fiscali e dei termini dei versamenti relativi ai tributi gestiti dalla Regione (con proroga al 30 giugno), sugli aiuti alle piccole e medie imprese e sullo sblocco delle ristrutturazioni degli stabilimenti balneari. Di misure regionali per l’emergenza parla la mozione sottoscritta da Renato Claudio Minardi, Antonio Mastrovincenzo, Francesco Giacinti e Gino Traversini (Pd). Fermo pesca, turismo e misure d'urto a livello economico e fiscale al centro dell’attenzioni degli atti presentati da Elena Leonardi (Fdi) e settore diporto marchigiano per Francesco Micucci (Pd). Mozione di Luca Marconi (Udc) sul rinvio della scadenza del pagamento per il finanziamento delle imposte dovute dalle partite Iva delle aree terremotate (anno 2016).

NUOVE NORME PER IL COMMERCIO

Via libera all’unanimità ad alcuni interventi di revisione relativi a norme esistenti nel settore del commercio. In particolare, attraverso l’accoglimento della proposta di legge 341, ad iniziativa della Giunta regionale, vengono modificate alcune competenze in materia di rilascio di autorizzazioni e collaudo di impianti per l’esercizio dell’attività di rifornimento carburanti; viene raggruppato in un’unica voce (“Locali storici”) l’elenco delle osterie, locande, taverne e spacci di campagna storici; viene chiarita la disciplina amministrativa e gli adempimenti per avviare l’attività di ittiturismo, compresa la regolare somministrazione di bevande e alimenti. Sull’atto hanno relazionato i consiglieri Fabio Urbinati (Italia Viva), per la maggioranza, e Piero Celani (FI) per la minoranza.

TALENTO CONTEMPORANEO

In due proposte di legge abbinate, l’intento di promuovere le iniziative a sostegno del talento contemporaneo, i luoghi della cultura e la creatività marchigiana. Il testo base, approvato all’unanimità, rappresentato dalla proposta di legge, sottoscritta da Manuela Bora (Pd), abbinata a quella di Marzia Malaigia (Lega). Finalità della pdl è la promozione della creatività e del talento in ambito culturale, tecnologico, scientifico, artigianale e imprenditoriale, mediante l’individuazione e la programmazione di specifiche azioni regionali. Nell’ambito della legge viene anche promossa la costituzione di un luogo di riferimento regionale per la crescita e la formazione del talento e della creatività delle nuove generazioni. Luogo, che per caratteristiche strutturali e logistiche, viene indicato nella Mole Vanvitelliana di Ancona. Ad illustrare la legge il capogruppo di Italia Viva, Fabio Urbinati.

EDICOLE E CARTA STAMPATA

Via libera all'unanimità per la mozione sulle iniziative per il sostegno alle edicole e per incentivare la lettura della carta stampata, sottoscritta dai consiglieri Andrea Biancani, Francesco Giacinti, Francesco Micucci, Renato Claudio Minardi ed Enzo Giancarli del Pd. L’impegno è quello di favorire e valorizzare iniziative innovative di collaborazione fra editori, edicolanti e corrieri che rivitalizzino la filiera della carta stampata, anche con l'eventuale servizio di consegna capillare quotidiana a domicilio dei giornali. Nello stesso tempo si chiede di sostenere finanziariamente tali niziative, tenuto conto del loro valore culturale e sociale, utilizzando ed eventualmente incrementando le risorse disponibili per gli interventi nei settori dell'editoria, dell'informazione e della cultura. Interventi per la diffusione dei giornali anche nelle zone terremotate.


INTERROGAZIONI

Spazio dedicato alle interrogazioni, partendo da quelle a risposta immediata, aperto dalla risposta dell’assessore Sciapichetti all’interrogazione del consigliere Piero Celani (FI) "Interruzione del servizio gestione macerie sisma 2016 per inadempienza termini liquidazione corrispettivi". A seguire sempre Sciapichetti ha risposto a 3 quesiti tutti riguardanti il Coronavirus. Discusse in particolare le interrogazioni dei consiglieri della Lega Marzia Malaigia (“Criteri utilizzati per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid -19 ) e Sandro Zaffiri (“Covid-19 – Posti di terapia intensiva”; di Enzo Giancarli del Pd ("Emergenza epidemiologica da Covid-19: questione albergo o spazi adeguati") . Nel proseguimento dei lavori l’assessore Pieroni ha risposto all’interrogazione del consigliere di Uniti per le Marche Boris Rapa (“Emergenza Covid 19 - coronavirus - interventi immediati a tutela del lavoro e dell'economia e del turismo nelle Marche”), mentre Loretta Bravi ha fornito chiarimenti sul quesito del consigliere Pd Andrea Biancani (“Covid-19: iniziative urgenti di sostegno alle attività economiche ricadenti nella cosiddetta zona gialla").
Sempre di Biancani anche le interrogazioni “Iniziative urgenti per favorire la ripartenza delle attività della filiera turistica” e “ Interventi urgenti in collaborazione con la Camera di Commercio delle Marche per il sostegno a tour operator, agenzie incoming e imprese che hanno partecipato a manifestazioni fieristiche internazionali per la promozione del turismo nelle Marche”, con replica dell’assessore Pieroni. Al quesito della consigliera Elena Leonardi di Fratelli d’Italia “Ripercussioni socioeconomiche del Coronavirus nelle Marche” ha risposto l’assessore Manuela Bora, mentre Pieroni ha anche fornito chiarimenti al consigliere Boris Rapa (Uniti per le Marche) circa l’attuazione delle linee guida e la formazione di un protocollo sanitario per ripresa attività turistiche.
L’assessore Loretta Bravi ha replicato all’interrogazione di Biancani “Iniziative urgenti a sostegno dei lavoratori della Berloni Group Srl”, invece l’assessore Bora ha risposto a quella del capogruppo Pd Micucci “Procedura per la riconversione delle attività per la produzione di mascherine a causa dell’emergenza Coronavirus”. Risposta del Presidente Ceriscioli all’interrogazione del consigliere Busilacchi sull’ospedale Covid-19 nei locali fieristici di Civitanova Marche.




Martedì 28 Aprile 2020
 

 
 
Consiglio - Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421