Testata sito

 

IL CONSIGLIO APPROVA DIVERSE MOZIONI

Atti ispettivi e d’indirizzo all’ordine del giorno della seduta consiliare.Tra le materie, oggetto dei provvedimenti licenziati dall'Assemblea, le infrastrutture, i trasporti ferroviari e la sanità. Numerosi atti di indirizzo prendono le mosse dall’emergenza pandemica e dalla gestione della fase post Coronavirus

Atti ispettivi e d’indirizzo all’ordine del giorno della seduta del Consiglio regionale.Tra le materie, oggetto dei provvedimenti in esame, le infrastrutture, i trasporti ferroviari e la sanità. Numerosi atti di indirizzo prendono le mosse dall’emergenza pandemica e dalla gestione della fase post Coronavirus


VARIANTI STATALE 16

Unanimità per due mozioni per velocizzare la redazione del progetto esecutivo relativo alle varianti alla strada statale 16. Quella proposta dal consigliere Piero Celani (FI), “Realizzazione della variante alla SS 16 nel tratto urbano del Comune di San Benedetto del Tronto” impegna il Presidente e la Giunta Regionale ad attivarsi, coordinandosi con i Comuni di San Benedetto del Tronto e Grottammare e con la Provincia di Ascoli Piceno, perché venga definito con urgenza il tracciato della variante alla SS16, in modo tale che si possa procedere alla redazione del progetto esecutivo, da inserire tra le priorità infrastrutturali regionali, e di sollecitare l’ANAS per il relativo finanziamento. La seconda, ad iniziativa del capogruppo Pd, Francesco Micucci, chiede di attivarsi affinché il comune di Civitanova Marche e la Provincia di Macerata riprendano con urgenza il tracciato della variante alla SS16, in modo tale che si possa procedere alla redazione del progetto esecutivo, un progetto da inserire tra le priorità infrastrutturali regionali, per il cui finanziamento è necessario sollecitare l’ANAS.

SANITA’

Via libera alla proposta di mozione ad iniziativa della consigliera Romina Pergolesi in materia di sperimentazione di cannabis terapeutica. Con la mozione si impegna Presidente e Giunta regionale ad attivarsi presso il Ministro della Salute per far individuare la Regione Marche come ente attuatore del primo progetto sperimentale di produzione di Cannabis terapeutica in Italia.
Risoluzione unitaria del Consiglio regionale che impegna la Giunta regionale a prevedere ogni azione, attraverso l’apertura di un tavolo tecnico di lavoro con i rappresentanti delle strutture pubbliche e private operanti a nome e per conto e a carico del SSN/R, coordinate dalla Direzione generale Asur Marche, ad invarianza di ulteriori oneri a carico del SSR, per la messa a punto e la riorganizzazione del sistema delle cure odontoiatriche articolato in strutture di I e di II livello, sulla base della copertura territoriale, della complessità della casistica e della dotazione strumentale. Impegno anche a predisporre tutti gli indicatori di monitoraggio delle varie strutture pubbliche e private operanti nella branca odontostomatologica, nello specifico numero di pazienti trattati per anno, numero di pazienti extra regione, numero e tipologia di prestazioni in regime ambulatoriale, numero e tipologia di prestazioni non previste nel nomenclatore nazionale, numero e tipologia di prestazioni erogate in day surgery.

CASTELLO BRUNFORTE

Atto di indirizzo approvato dal Consiglio regionale per avviare le pratiche per il riconoscimento del Castello di Brunforte in località Loro Piceno del titolo di monumento nazionale. Il Castello Brunforte – si legge nella mozione - è uno dei pochissimi castelli trasformati in monasteri, di cui si conservano ancora le caratteristiche strutturali e forse è l’unico con un grado di conservazione della co-struzione originaria tale da poter ben testimoniare entrambe le fasi (civile e religiosa) ed esserne simbolo e memoria anche per i secoli a venire. Per tale motivo si impegna la Giunta regionale a condividere e sostenere la richiesta del Comune di Loro Piceno del riconoscimento del Castello Brunforte quale monumento nazionale in quanto simbolo e testimonianza storica degli elementi che connotano la storia dell’Italia centrale dal Basso Medioevo.

CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’

Mozione unanime del Consiglio regionale delle Marche attraverso la quale si impegna la Giunta regionale ad esprimere sostegno e apprezzamento per l’operato del Procuratore della Procura di Catanzaro per l’azione di contrasto alla criminalità organizzata e agli intrecci mafia, politica e mondo degli affari e a chiedere a tutte le Istituzioni democratiche, affinché manifestino vicinanza, condivisione, solidarietà all’attività della Magistratura. Si chiede inoltre di farsi promotore presso l’Anci della volontà espressa dal Consiglio regionale delle Marche e idealmente da tutti nostri concittadini e a riservare la stessa attenzione nella nostra realtà per non sottovalutare infiltrazioni mafiose come sostenuto nel rapporto della DIA di Ancona.

TRASPORTO REGIONALE

Approvata la mozione a iniziativa dei consiglieri della Lega Zaffiri, Malaigia, Zura Puntaroni, Carloni, “Estensione della convenzione finalizzata all’incremento del fattore sicurezza a bordo treno nell’ambito della Regione Marche al personale appartenente al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco". Via libera alla mozione che chiede un “Potenziamento della circolazione dei treni regionali, lungo la costa adriatica, nella fascia notturna dei fine settimana” a iniziativa dei consiglieri Pd Minardi, Urbinati, Micucci, Mastrovincenzo. Sul tema disabilità approvata la mozione della consigliera Pergolesi (M5s), "Fondi per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati L.13/89". Accolti inoltre gli atti di indirizzo a iniziativa del consigliere Marconi (Udc) "Interventi a favore dell’educazione dell’infanzia e dello sport" e, a firma del consigliere Sandro Bisonni (Verdi),"Sostegno alle famiglie che vivono con animali da affezione, in difficoltà per le conseguenze dell'emergenza Covid 19".
Nel corso della seduta esaminate anche diverse interrogazioni.

Giovedì 9 Luglio 2020
 

 
 
Consiglio - Assemblea legislativa delle Marche
Piazza Cavour 23 - 60121 Ancona
TEL. 07122981  FAX 0712298203  PEC assemblea.marche@emarche.it
Codice Fiscale  80006310421