SEDUTA FIUME SULL’EMERGENZA COVID

Dopo un lungo e articolato dibattito approvate tre risoluzioni della maggioranza. L’assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini, ha fornito il quadro complessivo della situazione sanitaria nelle Marche. Illustrate le misure di prevenzione e contrasto della pandemia messe in campo in questi giorni e i prossimi provvedimenti che la Giunta regionale intende adottare.
Completamente dedicata alla situazione sanitaria sul territorio regionale la terza seduta dell’undicesima legislatura. Approvate, dopo un lungo e articolato dibattito, tre risoluzioni presentate dalla maggioranza. La prima, della Lega, impegna l’Esecutivo a revocare la delibera della precedente Giunta regionale che individuava a Pagliare, tra i comuni di Spinetoli e Colli del Tronto, l’area dove realizzare il nuovo ospedale di primo livello dell’Area Vasta 5. La seconda, sottoscritta da tutti i gruppi di maggioranza, primo firmatario il consigliere segretario Luca Serfilippi, chiede alla Giunta di redarre un report quotidiano sul numero di contagiati in ogni comune marchigiano. In chiusura di seduta via libera per la terza proposta di risoluzione della maggioranza, sottoscritta dai capigruppo Ciccioli (FdI), Lucentini (Lega), Rossi (Civitas-Civici) e Marcozzi (FdI), nella quale si individua, tra l’altro, come prioritaria l’esigenza “di sospendere tutti i provvedimenti in corso per la realizzazione dei nuovi Ospedali Unici Provinciali nell’ottica della valorizzazione di una rete ospedaliera diffusa sul territorio”.
Ritirata da Marta Ruggeri (M5S) la risoluzione (rinviata in Commissione Sanità) per bloccare la procedura relativa alla realizzazione e finanziamento, nell’Area Vasta 1, della nuova struttura ospedaliera “Ospedali riuniti Marche Nord” in località Muraglia, nel comune di Pesaro. Respinti gli altri atti di indirizzo presentati da Pd e Cinquestelle.
In apertura di lavori - presieduti dal Vicepresidente Gianluca Pasqui, assente il Presidente dell’Assemblea, Dino Latini – le comunicazioni della Giunta sulla situazione della pandemia nel territorio. L’assessore Filippo Saltamartini ha fornito il quadro complessivo dell’emergenza sanitaria. Illustrate le azioni di prevenzione e contrasto alla diffusione del coronavirus messe in campo fino a oggi e le prossime misure che la Giunta regionale intende adottare. Tra quest’ultimi la riattivazione del numero verde operativo nella prima fase della pandemia (800 93 66 77) e il numero unico per le emergenze 112, il potenziamento delle Usca (Unità sanitarie di continuità assistenziale) e l'adozione di tre protocolli per le cure dei malati Covid (idrossiclorichina, ozono e plasma).
Rispondendo alle interrogazioni di Pd, Movimento Cinquestelle e Rinasci Marche, l’assessore alla Sanità ha anche comunicato l’individuazione di 10 strutture alberghiere, due per provincia, idonee alla conversione in Covid-hotel e confermato la decisione riguardante l’apertura di un terzo modulo dell’Ospedale-Covid realizzato nella Fiera di Civitanova. L’assessore Castelli ha invece replicato a due atti ispettivi abbinati sul trasporto pubblico locale.
Sulle comunicazioni della Giunta sono intervenuti i rappresentanti di tutte le forze politiche. Ai giudizi positivi della maggioranza si sono alternate forti critiche provenienti soprattutto dai banchi del Pd. A Conclusioni del dibattito affidate al Presidente dell'Esecutivo regionale, Francesco Acquaroli.

C.C.
Martedì 10 Novembre 2020