FONTI RINNOVABILI, GRUPPI DI AUTOCONSUMO E COMUNITA’ ENERGETICHE

Arriva sul tavolo della Commissione Governo del territorio la pdl che intende promuovere e sostenere i ‘ prosumer’ e le Cer per la produzione e il consumo di energia. Approvata la proposta di atto amministrativo sul “Riesame della classificazione del territorio regionale ai fini della qualità dell’aria”

Arriva sul tavolo della Commissione Governo del territorio, presieduta da Andrea Maria Antonini (Lega), la proposta di legge riguardante la promozione e il sostegno all’istituzione di gruppi di autoconsumo collettivo da fonti rinnovabili e di comunità energetiche rinnovabili. “Attraverso i gruppi di autoconsumo e le Cer i cittadini potranno avere un ruolo attivo nella generazione di energia – evidenzia il Presidente, primo firmatario della pdl - ottimizzando produzione e consumi. Si trasformeranno nei cosiddetti ‘prosumer’, produttori e nello stesso tempo consumatori, beneficeranno di tariffe più vantaggiose e di una crescente autonomia. Inoltre limiteranno sprechi e contribuiranno ad abbattere le emissioni nocive”. La proposta di legge si ispira alle esperienze di altre regioni, come Piemonte, Puglia, Liguria e Calabria “e siamo certi che porterà benefici sia dal punto di vista ambientale che economico e sociale”.
Secondo quanto previsto dalla pdl (relatori per la maggioranza lo stesso Antonini, per l’opposizione Micaela Vitri, del Pd) il gruppo di autoconsumatori di energia rinnovabile dovranno essere formati da almeno due soggetti, ubicati in un medesimo edificio o condominio, che produrranno energia rinnovabile per il proprio consumo, anche eventualmente accumulandola o vendendola purché non costituisca attività commerciale o professionale principale. Per Comunità energetica rinnovabile si intende, invece, un soggetto giuridico autonomo, costituito senza fini di lucro e in modo aperto e volontario da persone fisiche, condomini, Comuni, piccole e medie imprese, titolari di attività commerciali ubicati in aree limitrofe, che decidono di realizzare impianti per la produzione e la condivisione di energia da fonti rinnovabili.
Nel corso della seduta via libera all’unanimità per l’atto amministrativo riguardante il “Riesame della classificazione del territorio regionale ai fini della qualità dell’aria”, relatori Luca Serfilippi (Lega) e il Vicepresidente Luca Santarelli (Rinasci Marche). La Commissione ha proseguito, inoltre, l’esame della pdl che fa sintesi di due proposte di legge presentate da Lega e Fratelli di Italia andando a modificare la normativa vigente sul riordino delle politiche abitative.

C.C.
Comunicato n.81, Giovedì 8 Aprile 2021